mercoledì 8 aprile 2020

GUARDATEVI DI FARE ALLEANZE



            Dio dà uno specifico comando al suo popolo di non fare alcuna alleanza con altri popoli che non lo riconoscono e non lo adorino. Esodo 34:15 Guardati dal fare alleanza con gli abitanti del paese, altrimenti, quando quelli si prostituiranno ai loro dèi e offriranno sacrifici ai loro dèi, potrà avvenire che essi t'invitino e tu mangi dei loro sacrifici. Questa raccomandazione, non è solo valevole per il Vecchio Testamento, ma essa è confermata da Gesù nel Nuovo Testamento quando, nel caso della donna cananea o della samaritana, ha posto il popolo di Israele prima degli altri. E’ chiaro che i motivi riguardano l’evidenza dell’idolatria dei quei popoli che professavano sacrifici a dii pagani mentre offendono la Santità di Dio. Matteo 10:5 Non andate tra i pagani e non entrate in nessuna città dei Samaritani, (6) ma andate piuttosto verso le pecore perdute della casa d'Israele. Qualcuno dice, che oggi i pagani li ospitiamo, addirittura, in casa nostra, dimenticandoci che Dio non permette che lo si adori e poi si guarda ad altri dii. Come sappiamo Dio è un Dio geloso e non fa sconti della sua gelosia. Tuttavia, dobbiamo dire chi ha bisogno chiede aiuto non invade una nazione. Geremia 35:17 Perciò, così parla il Signore, Dio degli eserciti, Dio d'Israele: Ecco, io faccio venire su Giuda e su tutti gli abitanti di Gerusalemme tutto il male che ho pronunziato contro di loro, perché ho parlato loro, ed essi non hanno ascoltato; perché li ho chiamati, ed essi non hanno risposto. Se gli ospiti denigrano il nostro Dio, imponendo altre soluzioni di credo, Gesù dice che: Matteo 12:30 Chi non è con me è contro di me; e chi non raccoglie con me, disperde. Un messaggio breve e chiaro, ma molti lo ignorano e possibilmente lo cestinano, considerandolo come obsoleto, dimenticando che Dio ha parlato e che la sua Parola dura in eterno. Se qualcuno pensa di attuare la generosità del samaritano, poiché, sarebbe quella da imitare, tuttavia, il samaritano, quando passò per pagare il disturbo all’oste, non portò il malato a casa sua ma si limitò solo di aiutarlo. E’ chiaro che ai giorni nostri ogni teoria di bontà è considerata giusta, dimenticandoci che quella giusta da eseguire è solo quella dettata da Dio. Gesù diede da mangiare a cinque mila uomini più donne e bambini, perché lo amavano non perché gli si scagliavano contro. Molti dicono che bisogna guardare avanti, ma noi diciamo di guardare in dietro dove abbiamo lasciato il nostro Dio. Non dobbiamo pretendere da Dio solo inostri diritti di esistenza ma è bene rivedere i nostri doveri verso di Lui ed attuarli. Solo collegandoci all’uomo virtuoso e spirituale del passato, possiamo godere dei favori di Dio, poiché, al potere di accorciare i tempi, Dio, li può anche allungare per il nostro beneficio. L’ordine è da Dio, mentre la confusione è da satana, la quale, regna smisurata su tutta la terra e soprattutto sui cuori dell’uomini. Su questi principi dovremmo fermare la nostra visione e, costruire il futuro con visione divina, già sulla terra. Non c’è uomo che possa risolvere i problemi del mondo se non si osservano le vie di Dio. Giuda seguì la via del mondo, tradendo Gesù e si impiccò pendendosi amaramente di quello che fece, non facciamo lo stesso noi tradendo Gesù Figlio dell’Iddio vivente.
Pace e fede nel Signore